La musica nascosta

La musica nascosta

Gli Ospedali a Venezia hanno caratterizzato la musica per più di due secoli nella città lagunare. La storia di questi quattro “Conservatori” è altamente significativa. Il livello qualitativo rappresentava un vertice nell’offerta musicale del periodo, che va dalla fine del ‘500 a tutto il ‘700.
Il film ha come finalità quella di far conoscere ad un pubblico vasto l’affascinante e originale storia delle giovani musiciste che lavoravano in queste istituzioni, le cosiddette “putte”.
Grandi musicisti quali Vivaldi, Albinoni, Scarlatti, Cimarosa sono stati maestri delle putte e per loro hanno prodotto musiche celebri.
Prendendo spunto da un particolare episodio avvenuto in uno di questi ospedali, il film racconterà la storia di queste giovani e dello straordinario fenomeno che hanno rappresentato nel panorama musicale veneziano.

Il lungometraggio è nata da un’idea di Paolo Padula per la regia di Mauro Pizzato.
Operatore e Direttore della fotografia: Rolando Menardi
Produttore esecutivo: Alchimiatreviso
Interprete principale: Eleonora Fuser
Voci: Antonio Paiola, Marina Biolo
Musiche: orchestra femminile Progetto Musica
Comitato scientifico: Giuseppe Ellero, Jolando Scarpa